Sabato, 17 Novembre 2018 CercaCerca  
10.11.2017 LE ACQUE DEL POLESINE SI RIPOPOLANO DI TINCHE
Venerdì 17 novembre Veneto Agricoltura rilascerà nelle acque di numerosi corsi d’acqua della provincia di Rovigo di oltre 100mila esemplari di tinca di taglia 6/8 cm.


Quella in programma venerdì 17 novembre rappresenta l’ultima semina della stagione effettuata da Veneto Agricoltura in provincia di Rovigo finalizzata all’assolvimento degli obblighi ittiogenici per il ripopolamento delle aste fluviali regionali. Le operazioni di rilascio riguardano numerosi corsi d’acqua nei quali saranno immessi ben 102.850 esemplari di tinca (Tinca tinca) aventi dimensioni di 6/8 cm.

Il programma di semina, che tiene conto delle condizioni idriche della rete idrografica provinciale, riguarda: il Naviglio Adigetto a Badia Polesine, Lendinara, San Sisto e Villadose; il canale artificiale Ceresolo a Bornio, Cavazzana e Rovigo; l’idrovora S. Marco; lo Scolo Rezzinella a Costa di Rovigo; lo Scolo Fossetta a Villadose; lo Scolo Bresega a Villadose; lo Scolo Valdentro a Villadose; lo Scolo Tron a Ponte dei Ladri; il Cavo Maestro a Salara e Ceneselli; il Canale Malopera a Crocetta; la Fossa Maestra a Giacciano.

Le operazioni prenderanno il via alle ore 8,30 presso la sede amministrativa della ULSS di Rovigo in Viale Tre Martiri. Come di consueto, anche questa azione di ripopolamento viene effettuata grazie alla collaborazione dell’Amministrazione Provinciale, il Corpo di Polizia Provinciale e le guardie volontarie della FIPAS – Sezione di Rovigo.