Sabato, 20 Ottobre 2018 CercaCerca  
31.10.217 IL VERONESE SI RIPOPOLA DI CARPE
Venerdì 3 novembre nelle acque di numerosi corsi d’acqua del veronese verranno immessi circa 59.000 esemplari di carpa di taglia di 10-12 cm.

Veneto Agricoltura, nell’ambito dei cosiddetti obblighi ittiogenici finalizzati al ripopolamento delle aste fluviali regionali, effettuerà venerdì 3 novembre, a partire dalle ore 9:00, la semina di circa 59.000 esemplari di carpa (Cyprinus carpio) aventi dimensioni di 10-12 cm in alcuni corsi d’acqua della provincia di Verona.

Il programma di semina, che tiene conto delle condizioni idriche della rete idrografica provinciale, esclude per motivi sanitari le acque della sponda sinistra dell'Adige, vale a dire il Bacino del Fratta-Gorzone. In pratica, i corsi d’acqua interessati, le località e i relativi quantitativi di rilascio sono i seguenti: nel fiume Tione in località Mozzecane-Grezzano saranno rilasciati 2.000 esemplari, in località Nogarole Rocca 3.000, a Trevenzuolo 4.370, a Erbé 3.000; nel fiume Tartaro a Povegliano 3.000, Vigasio 3.000, Isola della Scala 3.000, Pellegrina 3.000; nel fosso Piganzo a Isola della Scala 3.000; nel fosso Nuovo a Palù (Mozzecane) 3.000; nella fossa Giona a Vigasio-Isolalta 3.000; nella fossa Calfura a Pioppa (Isola della Scala) 2.000; nella fossa Ladisa a Chitalò (Povegliano) 2.000; nella fossa Baldona a Vigasio 3.000; nella fossa Brà a Bovolino (Buttapietra) 2.000 e a Villa Boschi (isola della Scala) 3.000; nella fossa Gambisa a Erbé 3.000; nella fossa Grimana a Trevenzuolo 3.000; nel canale Bussé a Vallese 3.000 e a Roverchian 3.000.

Le operazioni prenderanno il via alle ore 9,00 presso l’Allevamento Ittico di Cauchioli Marco Società Agricola a Ronco all’Adige. Come di consueto, anche questa attività di ripopolamento viene effettuata grazie alla collaborazione dell’Amministrazione Provinciale - Servizio Tutela Faunistico Ambientale e degli agenti del Corpo di Polizia Provinciale.