Venerdì, 06 Dicembre 2019 CercaCerca  
12 luglio 2013 - Seminario - Agricoltura conservativa: confronto tra interventi agromeccanici di soccorso - Azienda Vallevecchia, Brussa di Caorle (VE) - cod.320-015

cpPRESENTAZIONE
Nell’esecuzione delle lavorazioni agrarie, l’impatto delle attrezzature impiegate può compromettere la struttura del terreno e condizionare lo sviluppo delle colture in successione. Nel caso della coltivazione su sodo, come previsto dalla sottomisura 214/i azione 1 del Piano di Sviluppo Rurale della Regione Veneto, può risultare necessario ripristinare una buona struttura del terreno, compromessa da fenomeni di compattazione normalmente legati alle operazioni di raccolta in condizioni non ottimali. Per tal motivo la misura 214/i azione 1 (semina su sodo) prevede che possano essere adottate tecniche di decompattazione del terreno, previa richiesta ed autorizzazione da parte di AVEPA, in situazioni di anossia radicale, eccessivo compattamento o evidenti ristagni, determinate da condizioni pedoclimatiche sfavorevoli. È quindi importante valutare con precisione l’intervento sia dal punto di vista tecnico che operativo, al fi ne di individuare le attrezzature più adatte e le condizioni di lavoro ottimali nonché le modalità utili a massimizzare i benefi ci dell’intervento, riducendo al tempo stesso l’impatto sulle successive operazioni colturali. A tal fi ne Veneto Agricoltura, in collaborazione con il Dipartimento TeSAF ha avviato un confronto tra macchine, di aziende leader del settore della meccanizzazione agricola, rispondenti ai criteri di decompattazione di terreni assoggettati all’azione 1 della sottomisura 214/i del PSR. Da parte del Dipartimento TeSAF dell’Università degli Studi di Padova saranno preventivamente valutati parametri funzionali e qualità del lavoro con rilievi in campo sulla trattrice e sulle caratteristiche delle operazioni che saranno visibili al pubblico in occasione di questo evento.

PROGRAMMA:

pdf 


DESTINATARI
L’iniziativa è rivolta prioritariamente ai consulenti tecnici, ai costruttori di macchine operatrici, ai contoterzisti e agli imprenditori agricoli. Sono invitati anche gli insegnanti degli istituti agrari. Per i tecnici consulenti formati per la consulenza sulla condizionalità (mis. 114 del PSR ) la frequenza al seminario (durata 7 ore), comprovata dalla firma sul registro di presenza (in entrata e in uscita), vale ai sensi del programma di aggiornamento.

 

ISCRIZIONE E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
Il seminario è finanziato nell’ambito del PSR 2007-2013. La partecipazione è gratuita. La preadesione è obbligatoria
Scadenza preadesionimercoledì 10 luglio 2013. L’accettazione dei partecipanti viene effettuata secondo l’ordine cronologico di iscrizione, favorendo un’equilibrata partecipazione di rappresentanti delle classi di destinatari indicate.  

 


MODALITÀ DI PREADESIONE
Per effettuare la preadesione registrati al CIP Centro di Informazione Permanente di Veneto Agricoltura.
Per informazioni dettagliate clicca qui: http://www.venetoagricoltura.org/basic.php?ID=2601
Per gli utenti NON ancora registrati

Collegati alla pagina  www.regione.veneto.it/centroinformazionepermanente/Login.aspx  dove sono disponibili tutte le istruzioni e informazioni di dettaglio per effettuare la registrazione al Centro di Informazione Permanente di Veneto Agricoltura.
Una volta effettuata la registrazione, che resta valida per la partecipazione a qualsiasi altra iniziativa di Veneto Agricoltura, potrai effettuare la preadesione allo specifico Seminario.
Per gli utenti GIÀ registrati
È invece sufficiente accedere con la propria password alla pagina www.regione.veneto.it/centroinformazionepermanente/Login.aspx e indicare il Seminario a cui si intende partecipare.


INFORMAZIONI
Segreteria organizzativa di Veneto Agricoltura - Settore Divulgazione Tecnica, Formazione Professionale ed Educazione Naturalistica
Via Roma 34 - 35020 Legnaro (PD)  - Tel. 049.8293920 - Fax 049.8293909
e-mail: divulgazione.formazione@venetoagricoltura.org 


INDICAZIONI STRADALI
IN AUTO
Dal casello autostradale di Portogruaro (15 km). Si prende per Concordia Sagittaria e, da qui, per la frazione Sindacale. Raggiunta la Strada provinciale via Fausta, si procede verso sinistra per alcuni chilometri fino al semaforo di Lugugnana. Si svolta quindi a destra e si prosegue, attraversando il piccolo abitato di Castello di Brussa. Proseguendo ancora in direzione del mare, lungo la strada principale, si arriva al ponte di accesso a Vallevecchia.
Dal casello autostradale di Latisana (20 km). Raggiunto l’abitato di Latisana, lo si attraversa in direzione di Bibione, superando il fiume Tagliamento. Si procede quindi lungo la Strada Statale Triestina, che si abbandona dopo circa 1,5 km, svoltando a sinistra ancora in direzione di Bibione. Raggiunto un incrocio con semaforo si svolta a destra, in direzione di Lugugnana. Al semaforo di quest’ultima località, dopo aver svoltato a sinistra, si segue il percorso descritto in precedenza.
Dal casello autostradale di S. Stino di Livenza (43 km). Dopo il centro di S. Stino, seguendo le indicazioni per Caorle, si attraversa la s.s. Triestina Bassa e si svolta a sinistra in direzione Bibione. Dopo circa 15 km, al semaforo di Lugugnana si svolta a destra e attraversato l’abitato di Castello di Brussa si giunge a Vallevecchia.